Shampoo, l’errore che fanno in molti: dovremmo cambiare abitudine immediatamente

Quando facciamo lo shampoo c’è un errore che fanno in molti o meglio degli errori. Cambiare abitudini salverà la salute dei tuoi capelli. 

Lo shampoo serve soprattutto per tenere puliti i nostri capelli, evitando quindi di mostrarci in pubblico con una chioma non all’altezza. Eppure sono diversi gli errori che compiamo nel mantenere in salute i nostri capelli e cambiare abitudini potrebbe essere l’ideale.

Shampoo errore cambiare abitudine
Shampoo, questo errore lo fanno in molti – Insideweek.it

La cura dei capelli e il mondo che c’è dietro spesso è permeato da leggende metropolitane che generano confusione in tutte le persone che solitamente non sanno nemmeno quante volte fare lo shampoo alla settimana. Inoltre spesso si crea anche grande confusione sul come lavare, pettinare ed asciugare la chioma. Dalle frequenze di lavaggio ai turbanti e ai phon, ci sono molte domande senza una risposta chiara.

Partiamo subito dalla frequenza di lavaggio dei capelli e diciamo che non c’è una regola fissa e che molto dipende dal tipo di capelli e dalle esigenze individuali. Gli esperti però concordano sul fatti che il lavaggio frequente è essenziale per mantenerli sani. Inoltre uno scrub mensile può aiutare a liberare il cuoio capelluto da impurità persistenti. Allo stesso tempo ci sono diverse regole da sapere quando si parla di capelli bagnati e che vi permetteranno di evitare rotture indesiderate e soprattutto vi garantiranno il massimo della pulizia.

Shampoo, questo errore lo fanno tutti: le regole da seguire

Per la pettinatura l’ideale è quello di farlo prima del lavaggio quando sono asciutti per evitare nodi che potrebbero aumentare durante il lavaggio. Dopo lo shampoo sarà comunque possibile pettinare i capelli utilizzando pettini e spazzole con setole fitte, partendo dalle punte e risalendo alle radici, senza movimenti bruschi.

Shampoo errore cambiare abitudine
Cambiare abitudine aiuterà a preservare i tuoi capelli – Insideweek.it

Asciugare i capelli prima di utilizzare il phon è fondamentale per ridurre i tempi di asciugatura. Evita di sfregare i capelli con asciugamani in cotone, meglio quelli in microfibra o bambù, che sono più delicati. Questa pratica vale anche per i capelli ricci, dove il “plopping” con una salvietta in microfibra può definire ulteriormente i ricci. Proprio parlando di phon bisogna ricordare che evitarlo completamente non è la soluzione migliore.

Infatti proprio l’eccessiva umidità può favorire lo sviluppo di microbi e batteri, causando problemi come forfora e irritazioni del cuoio capelluto. Usare il phon con moderazione, mantenendo una distanza adeguata e utilizzando impostazioni di calore basse o medie, può essere benefico per la salute del capello. Infine un altro appunto va fatto sul legare i capelli quando sono ancora bagnati. Infatti questo potrebbe aumentare il rischio di fare dei danni visto che sono più fragili.

Chignon, code e trecce esercitano trazioni che indeboliscono ulteriormente il fusto. Se necessario bisogna raccogliere i capelli quando sono al massimo umidi, andando ad evitare elastici stretti e preferendo quelli in seta per ridurre la rottura. Seguendo queste semplici regole sarai quindi in grado di ottenere il meglio dalla pulizia dei tuoi capelli, ma soprattutto preserverai la loro salute.

Impostazioni privacy