Profumo, è vero che cambia a seconda della persona? Ecco cosa sapere

Sapevi che ognuno di noi ha un odore diverso? E il profumo reagisce in modo diverso sulle persone, ti spieghiamo il perché

A tutti piace avere un buon profumo, soprattutto in occasioni in cui si è in compagnia di altre persone. Una buona igiene personale è un ottimo punto di partenza, da arricchire con profumi che però devono andare d’accordo con la nostra pelle. Infatti è bene scegliere il profumo adatto ad ognuno di noi.

il profumo è diverso su ogni persona
Un profumo può avere un effetto diverso su ogni persona per vari fattori – Insideweek.it

Questo perché potrebbe accadere che la fragranza che ami su una persona potrebbe avere un’essenza completamente diversa su di te. Questo fatto può essere attribuito a una serie di fattori, tra cui la temperatura, il periodo dell’anno, il pH della pelle e altri elementi unici a ciascun individuo. Andiamo a vedere nel dettaglio.

Perché i profumi variano sulle persone

I nostri gusti olfattivi subiscono una metamorfosi durante l’arco dell’anno, influenzati dalla stagionalità. Nei mesi più caldi, ci incliniamo verso fragranze leggere, giocose e luminose, mentre durante i periodi più freddi ci affidiamo a profumi avvolgenti, come quelli orientali o gourmand, che evocano ricordi di comfort e calore. Inoltre il profumo, conservato nel suo flacone, conserva le sue caratteristiche. Tuttavia, quando viene spruzzato sulla pelle, il calore corporeo fa sì che la fragranza evapori in modo diverso.

Ad esempio, una fragranza invernale in estate può portare a una percezione alterata, dove le note di fondo potrebbero dominare, modificando la struttura originale del profumo.

il profumo è influenzato da vari fattori
Il profumo è influenzato dalla stagione, dal ph della pelle e da altri fattori – Insideweek.it

Ed ancora la composizione della pelle, secca o grassa, gioca un ruolo significativo. Una pelle secca tende a rendere una fragranza meno intensa, mentre una pelle grassa trattiene meglio gli accordi aromatici. Il pH della pelle, insieme alla sudorazione, contribuisce a una leggera variazione nella percezione di una fragranza da persona a persona. Anche il clima influisce sulla fragranza. Il freddo rallenta l’evaporazione del profumo, rendendo fragranze intense più adatte ai periodi più freddi e fragranze leggere ideali per le stagioni più calde. Infine, la salute della pelle impatta direttamente sull’odore del profumo. La struttura complessa dell’epidermide, il mantello idrolipidico e il pH cutaneo sono determinanti nella variazione olfattiva di una fragranza. Una pelle in buono stato favorisce una migliore resa della fragranza, mentre squilibri cutanei possono alterare la percezione delle note.

Insomma, il profumo è un’esperienza soggettiva che si evolve sulla pelle di ognuno in modo unico. Considerare i fattori stagionali, la temperatura, il tipo di pelle e il pH cutaneo può aiutare a scegliere la fragranza perfetta che si adatta al momento e alla persona.

Impostazioni privacy