Mai buttare i resti del sapone. Ti svelo un trucco per recuperarlo che ti farà risparmiare soldi

Non buttare i resti di saponetta perché puoi riutilizzarli: ecco il metodo per recuperarli e non evitare sprechi. Risparmierai anche soldi, ecco come devi fare.

Molte persone preferiscono utilizzare la saponetta invece del sapone liquido per lavare le mani in casa. Che si utilizza quello liquido o quello solido in entrambi i casi ci sono dei pro e dei contro sull’utilizzo. Chi preferisce la saponetta lo fa perché questa evita flaconi di plastica e riesce a dosare la perfetta quantità di sapone utile a lavare le mani.

riciclo resti sapone
Non buttare più i resti del sapone – insideweek.it

Inoltre, essendo un sapone privo di acqua non contiene al suo interno conservanti o stabilizzanti. La saponetta è spesso quindi green essendo completamente biodegradabile. Quando però questa è verso la fine restano dei pezzi piccoli, che sono scomodi da utilizzare e che vengono spessi buttati. Non devi mai farlo perché c’è un modo per recuperarli e lo andiamo ora a vedere qui di seguito.

Resti di sapone, ecco come puoi riutilizzarli

Come abbiamo appena detto, non devi assolutamente buttare i resti di saponetta. Utilizzali fino a quando puoi e poi trova dei modi alternativi per utilizzarli. Se non sai come fare è semplice, ad esempio puoi utilizzarli per profumare il bagno. Più specificamente il Wc ma non gettando direttamente all’interno il sapone ma creando proprio un profumatore come quelli che solitamente si trovano in commercio.

Proprio per questo dovrai comprarne almeno uno per avere poi la scatoletta di plastica da poter riutilizzare. Puoi comprarlo sia online che nei negozi più forniti, ma anche in qualsiasi supermercato. Basta semplicemente cercare dei profumatori. Una volta terminato quello comprato vasterà inserire all’interno della plastica i resti di saponetta e non solo.

Riutilizzare i resti di sapone
Profumatore con resti di sapone (foto: instagram @shabby7_chichome)
(insideweek.it)

Per avere infatti un profumo ancora più fresco basterà utilizzare dei profumatori in perla. In commercio se ne trovano di diverse marche e di diverse profumazioni. Meglio scegliere una profumazione fresca, che è più adatta al bagno. Posizionala sulla tazza del Wc e questo funzionerà prorio come quello comprato.

Avrai però risparmiato dei soldi perché per diverso tempo non avrai bisogno di comprarne un altro e non avrai neanche gettato via la saponetta che è rimasta inutilizzata. Questo può essere un modo per riutilizzare i resti di sapone, ma se hai in mente altri modi per utilizzarlo non fermarti e mettili in pratica. Eviterai sprechi e soprattutto il portafoglio risparmierà.

Impostazioni privacy