La moquette è un vero covo di batteri, ma se la pulisci così la tua salute non correrà rischi

Grande eleganza per la moquette in casa, ma attenzione alla pulizia perché lì possono annidarsi tantissimi batteri

Le moquette, comunemente associate al comfort e all’estetica degli interni, potrebbero celare un aspetto meno noto: la presenza di batteri. Sebbene spesso trascurato, il tappeto domestico può diventare un terreno fertile per microbi e germi. Ecco come pulire la nostra moquette, avere un ambiente elegante, ma anche salubre.

Pulire moquette
La moquette può essere un ricettacolo di batteri – (insideweek.it)

Uno studio condotto recentemente ha evidenziato che le moquette possono fungere da serbatoio per vari tipi di batteri. Questi organismi microscopici possono insinuarsi tra le fibre della moquette, trovando un ambiente adatto alla loro proliferazione. La combinazione di polvere, umidità e residui organici contribuisce a creare un habitat ideale per la crescita dei batteri.

Tra i batteri comunemente rinvenuti nelle moquette si includono lo Staphylococcus, il coliforme e l’Escherichia coli (E. coli). La presenza di questi organismi può derivare da diverse fonti, tra cui scarpe sporche, animali domestici e polvere proveniente dall’esterno.

La presenza di batteri nelle moquette solleva preoccupazioni per la salute, specialmente in ambienti in cui vivono bambini o persone con un sistema immunitario compromesso. Gli esperti suggeriscono una pulizia regolare delle moquette utilizzando detergenti antibatterici e aspirapolvere dotati di filtri HEPA per ridurre il rischio di contaminazione.

Consigli su come pulire la moquette

Per mantenere una moquette più igienica, è consigliabile adottare alcune pratiche preventive e di pulizia. In primis, una aspirazione regolare. Passare l’aspirapolvere almeno una volta alla settimana può ridurre la presenza di polvere e microbi. Programmare una pulizia professionale della moquette almeno una volta all’anno aiuta a eliminare batteri difficili da raggiungere con una pulizia domestica. Limitare l’ingresso di scarpe all’interno riduce il trasporto di batteri esterni sulla moquette. Mantenere una buona ventilazione riduce l’umidità, ostacolando la crescita batterica.

Pulire moquette
Consigli su come pulire la moquette – (insideweek.it)

In generale, comunque, vi sono alcuni metodi naturali che possono aiutare per una pulizia profonda. Non servono ingredienti così particolari: un litro di acqua, 1/2 bicchiere di alcool denaturato, un bicchiere di aceto bianco. Questi ingredienti sono particolarmente utili se miscelati e poi spruzzati con un misurino spray se la moquette presenta macchie di caffè, inchiostro, vino, birra.

Se invece abbiamo macchie di unto sulla moquette, se la macchia è fresca possiamo intervenire tempestivamente con dell’amido di mais o di riso per assorbirla in fretta e utilizzare una spazzola per tessuti per rimuoverla. Così facendo non dovremo rinunciare all’eleganza della moquette, ma potremo comunque avere un ambiente salubre.

Impostazioni privacy