I tuoi vestiti sono chiusi nell’armadio da troppo tempo? Solo così puoi farli tornare a profumare

Può capitare che i vestiti chiusi per troppo tempo negli armadi possano avere un cattivo odore. Ecco come puoi rimediare.

Il richiamo dell’inverno porta con sé il rituale di tirare fuori dall’armadio i nostri fidati cappotti e vestiti pesanti. Ma cosa succede quando, una volta estratti dalla loro tana invernale, ci accorgiamo che emanano un odore sgradevole di chiuso? Nonostante tutti i nostri sforzi di lavaggio e asciugatura prima di riporli, a volte l’umidità e la muffa possono far capolino, dando vita a un’esperienza olfattiva meno che piacevole.

come profumare i vestiti chiusi in armadio
A volte i vestiti chiusi in armadio per troppo tempo possono avere un cattivo odore – Insideweek.it

Fortunatamente, c’è una soluzione naturale e fai-da-te per donare ai vecchi capi quella fragranza fresca e invitante. Un deodorante per tessuti fatto in casa, a base di pochi ingredienti, può rivelarsi l’arma segreta per sconfiggere gli odori sgradevoli e rinfrescare gli indumenti. Vediamo insieme il procedimento per creare questo deodorante naturale che farà tornare i tuoi capi profumati.

Vestiti nell’armadio, il deodorante naturale per tessuti

La prima mossa per affrontare il problema è dare ai vostri cappotti e vestiti la possibilità di respirare. Estraeteli dall’armadio e lasciateli appesi in un luogo ben ventilato, magari al sole. Tuttavia, se l’odore persiste, è il momento di svelare il segreto di un deodorante naturale che potete preparare comodamente a casa. Con soli tre ingredienti, potete creare un deodorante per tessuti che profuma e dura a lungo.

come preparare deodorante per vestiti
Si possono profumare i vestiti chiusi in armadio con un deodorante fai da te – Insideweek.it

Avrete bisogno di una bottiglia spray (preferibilmente di vetro) con un dosatore che spruzzi finemente, 500 ml di acqua distillata, vodka pura e oli essenziali a vostra scelta. Una miscela vincente potrebbe includere tea tree per combattere muffe e funghi, lavanda e limone per un profumo fresco e pulito.

La preparazione è semplice. Versate 120 ml di vodka nella bottiglia spray, aggiungete gli oli essenziali a piacere e mescolate. Aggiungete 120 ml di acqua distillata e mescolate nuovamente. Chiudete bene la bottiglia e agitatela prima di ogni utilizzo. Spruzzate il deodorante a una distanza di 20 cm dai capi per ottenere risultati ottimali. La quantità di alcol nella ricetta può essere regolata in base ai tessuti.

Se desiderate utilizzare il deodorante su materiali delicati, potete ridurre la quantità di vodka, ad esempio, a 60 ml. In questo modo, otterrete un deodorante più leggero, ma che sarà più gentile sui tessuti delicati. Per i pellami, è consigliabile fare una prova su parti non visibili per evitare danni. Sebbene il deodorante sia sicuro per la maggior parte dei tessuti, è sempre meglio procedere con cautela su materiali più delicati.

Alcune ricette prevedono l’aggiunta di bicarbonato di sodio per la sua capacità di assorbire odori. Tuttavia, è importante notare che il bicarbonato potrebbe lasciare aloni sui tessuti. Scioglierlo in acqua prima di aggiungerlo alla miscela può ridurre questo rischio, ma è consigliabile fare una prova su una parte nascosta prima dell’uso su capi visibili. Adesso potrete rendere i vostri capi davvero profumati anche dopo un lungo periodo chiusi nell’armadio.

Impostazioni privacy