Dai una rinfrescata alle tue trapunte senza portarle in lavanderia: così le lavi a casa senza rovinarle ed escono profumatissime e morbide

Con l’arrivo dell’inverno sempre più persone mettono sul letto le trapunte. Ecco come lavarle a casa ottenendo un profumatissimo risultato.

Le trapunte sono validi alleati durante i mesi invernali per la loro capacità di conservare il calore del letto. Tuttavia, come tutta la teleria della casa, anche quella invernale ha bisogno di essere lavata spesso e non solo quando cambia la stagione, per poi riporla nell’armadio.

Lavare trapunte in lavatrice
Trapunte calde, profumate e morbide (insideweek.it)

Una pulizia che spesso viene sottovalutata senza pensare che l’accumulo di sporco può disturbare il riposo causando anche problemi gravi, come l’insonnia.

Di solito il modo più semplice per lavare la trapunta e portarla in lavanderia: i professionisti penseranno al lavaggio, il nostro compito sarà solo quello di riporla nell’armadio in attesa di essere utilizzata il prossimo anno. Però, se volessimo risparmiare un po’ di soldi è possibile lavare la trapunta anche a casa in lavatrice, facendo attenzione a non rovinare il tessuto.

Trapunte profumatissime: il trucco da usare a casa

Lavare le trapunte nella lavatrice di casa non è impossibile; ovviamente bisogna mettere in campo alcune strategia in modo che il lavaggio sia corretto e che la trapunta non si rovini. Per esempio, bisogna disporre di una lavatrice abbastanza capiente da contenere la trapunta.

Come lavare la trapunta in lavatrice
Trapunta che puzza? Puoi lavarla in lavatrice (insideweek.it)

Di solito, una trapunta matrimoniale ha bisogno di una lavatrice da 20 kg, mentre una trapunta di una piazza e mezzo di una lavatrice da 15 kg e, infine, una trapunta singola di una da 8/10 kg. È importante valutare la capienza dell’elettrodomestico perché, in caso contrario, non solo la trapunta non verrebbe lavata bene ma la lavatrice potrebbe subire dei danni irreparabili.

Stabilita la capacità della lavatrice, prima di procedere al lavaggio, è però importante anche leggere le indicazioni presenti sull’etichetta, seguendole con attenzione. In presenza di macchie, invece, si consiglia di trattarle prima del lavaggio in lavatrice.

La temperatura da utilizzare è quella indicata sull’etichetta. Di solito si tratta di un ciclo per capi delicati che varia da 30°C a 40°C in modo da proteggere i tessuti. La centrifuga dovrà essere non superiore agli 800 giri così da eliminare l’acqua in eccesso.

Per evitare che il detersivo non si sciolga bene, si consiglia l’utilizzo di un detersivo liquido da inserire nell’apposita vaschetta. Invece, se la trapunta è colorata si potrà utilizzare un detersivo per capi colorati.

Ed eccoci arrivati alla fase dell’asciugatura: le trapunte rivestite in tessuto possono essere asciugate anche nell’asciugatrice, impostando una temperatura non eccessiva. Nel caso in cui non si possegga, le trapunte si possono asciugare all’aria aperta, evitando l’esposizione diretta alla luce del sole.

Impostazioni privacy