Come evitare i cattivi odori in lavatrice: i trucchi da applicare ogni giorno per scongiurare il problema

Evitare i cattivi odori dalla lavatrice con questi semplici trucchetti quotidiani è davvero un gioco da ragazzi: ti basta fare così.

Elettrodomestico indispensabile per la vita di tutti i giorni, la lavatrice ci salva da un duro e faticoso lavoro al quale un tempo era necessario dedicarsi attivamente. Con l’invenzione di questo speciale mezzo, siamo riusciti a ottenere numerosissimi vantaggi, come un bucato estremamente brillante e pulito oltre che super profumato.

cattivi odori lavatrice
Come evitare la formazione di cattivi odori in lavatrice – Insideweek.it

Tuttavia, la lavatrice necessita di manutenzione per funzionare al meglio e tenere lontano da essa sporco, muffa e cattivi odori. Ecco perché oggi voglio svelarti questi efficaci trucchetti casalinghi che ti permetteranno di avere come nuovo il tuo elettrodomestico in pochi gesti. In particolare, vediamo come fare per tenere lontani da essa la formazione di cattivi odori.

Scongiurare il pericolo dei cattivi odori in lavatrice: questi semplici gesti salveranno il tuo elettrodomestico

Per un bucato che sia sempre pulito e profumato, la prima cosa da fare è prendersi cura del proprio elettrodomestico nel migliore dei modi. Questo significa che è fondamentale adottare una serie di buone abitudini che fanno sì che dopo ogni utilizzo la lavatrice non ne risenta a causa della formazione di muffa e cattivi odori.

cattivi odori in lavatrice
Attenzione alle quantità di detersivo utilizzato – Insideweek.it
  • Prima del lavaggio girare i capi a rovescio. Così facendo, eviteremo che possibili pelucchi possano spargersi all’interno del cestello.
  • La lavatrice non deve essere mai eccessivamente piena. Un sovraccarico danneggia il lavaggio, non provvedendo a pulire efficacemente i tessuti, e l’elettrodomestico stesso.
  • Evitare di riporre nel cestello capi di tessuti diversi: ogni tessuto necessita di un programma di lavaggio adeguato.
  • Veniamo al tasto dolente: la pulizia della lavatrice. Di fatti, è fondamentale non solo controllare quanto sporco accumulato vi è all’interno del cassetto della lavatrice, ma è doveroso verificare anche l’interno della guarnizione del cestello in quanto al suo interno può annidarsi il peggiore sporco. Dopodiché, ricordare di dare un’occhiata anche al filtro della lavatrice, che se intasato non garantisce un risultato ottimale durante il lavaggio.
  • Attenzione anche alla tipologia di detersivi adoperati, alla temperatura impostata per il lavaggio oltre che alla quantità di ammorbidente utilizzata, in quanto è sconsigliato uno smodato utilizzo di quest’ultimo perché a lungo andare finisce per deteriorare le fibre dei tessuti con i quali viene a contatto.
  • Per una corretta pulizia dell’elettrodomestico, è bene ricordare di effettuare un lavaggio a vuoto circa 1 volta al mese utilizzando aceto di vino bianco o del bicarbonato di sodio che igienizzeranno l’intera lavatrice e provvederanno a una corretta eliminazione dei cattivi odori presenti al suo interno.
Impostazioni privacy